Stefan Milenkovich e Valentina Danelon sono i nuovi direttori artistici dell'edizione 2020 del Festival Nei suoni dei luoghi

Cambio al vertice della direzione artistica del festival internazionale Nei Suoni dei Luoghi, giunta nel 2020 alla 22° edizione. Per la prossima edizione, al timone del festival di musica e territorio, evento divenuto negli anni un appuntamento culturale e musicale molto atteso del Friuli Venezia Giulia e non solo, la scelta è ricaduta sul violinista serbo di fama internazionale Stefan Milenkovich e la violinista friulana Valentina Danelon. Un’importante novità per il festival che punta, dopo le oltre 7 mila presenze del 2019, a collocarsi sempre più in un contesto internazionale, aumentando la quantità della sua offerta e soprattutto la qualità, già molto alta, delle proposte. In questi anni il festival è cresciuto molto, grazie al sapiente lavoro alla direzione artistica del M° Enrico Bronzi, a cui vanno i nostri ringraziamenti, riuscendo a portare in alcuni fra i più suggestivi e affascinanti luoghi del Friuli Venezia Giulia, del Veneto Orientale, di Slovenia e Croazia, concerti di musica colta con protagonisti musicisti di fama nazionale e internazionale e le migliori proposte provenienti dai più importanti conservatori e accademie di musica di mezza Europa. I due co-direttori artistici avranno il compito di pianificare una grande edizione per il 2020. Oltre ai tanti eventi proposti a ingresso libero, grande novità di quest’anno sarà l’organizzazione di alcuni grandi appuntamenti a pagamento, frutto della collaborazione con alcune rilevanti realtà del territorio. L’Associazione Progetto Musica e la sua nuova direzione artistica sono già al lavoro da settimane nella pianificazione del programma, allargando anche le audizioni dei giovani talenti alla platea già ampia di conservatori e istituti musicali. “Nei Suoni Dei Luoghi è una vera e propria missione – ha commentato Stefan Milenkovich - che genera enorme energia umana, e che, tramite la musica e il grande spettacolo, ci dà la sensazione di far parte di qualcosa di bellissimo, nobile e più grande di noi. È con enorme piacere e senso di responsabilità che ho accettato il ruolo della direzione artistica”. “Da musicista credo fermamente nell’importanza della musica e nella sua sorprendente forza comunicativa – ha aggiunto Valentina Danelon - Lavoreremo con passione ed entusiasmo nella selezioni dei giovani talenti emergenti provenienti da tutta Europa, e nell’ideare nuove coinvolgenti proposte che possano arrivare al cuore del pubblico.”

Potete seguirci anche su:

Instagram

Facebook